Download
TANO CIMAROSA.pdf
Documento Adobe Acrobat 77.8 KB

 

Tano Cimarosa ( Gaetano Cisco)

Messina, 1 gennaio 1922, Messina, 24 maggio 2008

 

 

Fratello di Michele e Giovanni Cimarosa (attori meno conosciuti, rispetto a Tano) .

 

La sua prima apparizione di rilievo è quella del mafioso Zecchinetta ne Il giorno della civetta diretto nel 1967 da Damiano Damiani. In seguito compare accanto ad Alberto Sordi nel ruolo del padre di una famiglia numerosa ne Il medico della mutua, nel ruolo di un emigrato in Bello, onesto, emigrato Australia sposerebbe compaesana illibata e in fine nel ruolo di una guardia carceraria in Detenuto in attesa di giudizio. 

Negli anni settanta tenta la carriera di regista, realizzando tre film : Il vizio ha le calze nere , No alla violenza e Uomini di parola,quest’ultimo film sul mondo della mafia girato nella provincia messinese.

 

In anni più recenti è stata una presenza costante nei film di Giuseppe Tornatore (Nuovo Cinema Paradiso, L’uomo delle Stelle, Una Pura formalità).

 

Negli ultimi anni è apparso anche in alcuni sceneggiati Rai e Mediaset, tra i quali Don Matteo nel ruolo di Zio Carmelo, parente del maresciallo Cecchini (Nino Frassica)

 

 

Filmografia

 

 

Il tesoro di Rommel, regia di Romolo Marcellini (1955) 

 

La smania addosso, regia di Marcello Andrei (1962) 

 

Mafia alla sbarra, regia di Oreste Palella (1963) 

 

Mare matto, regia di Renato Castellani (1963) 

 

I due parà, regia di Lucio Fulci (1966)

 

 

Il giorno della civetta, regia di Damiano Damiani (1967)

 

Chiedi perdono a Dio… non a me, regia di Vincenzo Musolino (1968)

 

 

Commando suicida, regia di Camillo Bazzoni (1968)

 

Il medico della mutua, regia di Luigi Zampa (1968)

 

 

La morte sull’alta collina, regia di Fred Ringold (1968)

 

 

Cinque figli di cani, regia di Alfio Caltabiano

 

(1969) Il commissario Pepe, regia di Ettore Scola 

 

(1969) La moglie più bella, regia di Damia Damiani 

 

(1969) Barbagia (La società del malessere) , regia di Carlo Lizzani 

 

(1969) Per grazia ricevuta, regia di Nino Manfredi 

 

(1970) Una spada per Brando, regia di Alfio Caltabiano 

 

(1970) Bello,onesto, emigrato Australia sposerebbe compaesana illibata, regia di Luigi Zampa 

 

(1971) Darsela a gambe, regia di Philippe De Broca 

 

(1971) Stanza 17-17 palazzo della tasse, ufficio imposte, regia di Michele Lupo 

 

( 1971) Così sia, regia di Alfio Caltabiano 

 

1972) Delirio caldo, regia di Renato Polselli 

 

(1972) Detenuto in attesa di giudizio, regia di Nanni Loy 

 

(1972) Una matta, matta, corsa in Russia, regia Francesco Prosperi

 

(1973) Oremus, Alleluia e Così Sia, regia di Alfio Caltabiano 

 

(1973) Milano Rovente, regia di Umberto Lenzi

 

(1973) Pasqualino Cammarata… capitano di fregata, regia di Mario Amendola 

 

(1973) Tutti figli di mammasantissima, regia di Alfio Caltabiano

 

(1973) Pane e cioccolata, regia di Franco Brusati 

 

(1974 ) L’ammazzatina, regia di Ignazio Dolce

 

(1945 ) L’esorciccio, regia di Ciccio Ingrassia 

 

(1975) Perché si uccide un magistrato regia di Damiano Damiani 

 

(1976) Il trucido e lo sbirro, regia di Umberto Lenzi 

 

(1976) L’Italia in pigiama, regia di Guido Gerrasio 

 

(1977) Un uomo in ginocchio, regia di Damiano Damiani 

 

(1979) Cafè Express, regia di Nanni Loy 

 

(1980) Sfrattato cerca equo canone, regia di Pier Francesco Pingitore 

 

(1983) Sicilian Connection, regia di Tonino Valerii 

 

(1987) Nuovo Cinema Paradiso, regia di Giuseppe Tornatore

 

(1988) Faida, regia di Paolo Pecora 

(1988) C’è posto per tutti, regia di Giancarlo Planta 

 

(1990) Il sole buoio, regia Damiano Damiani 

 

(1990) Ragazzi fuori, regia di Marco Risi 

 

(1990) Anni 90, Parte II, regia di Enrico Oldoini 

 

(1993) Italia Vintage, regia di Giancarlo Planta 

 

(1994) Una pura formalità, regia di Giuseppe Tornatore 

 

(1994) L’uomo delle stelle, regia di Giuseppe Tornatore 

 

(1995) Un milanese a Roma, regia di Diego Febbraro 

 

(1999) Due amici, regia di spiro Scimone e Francesco Sframeli 

 

(2001) L’anno mille, regia di Diego Febbraro (2008)

 

 

Televisione

 

 

Uomo di rispetto, regia di Damiano Damiani (1992) 

 

Passioni, regia di Fabrizio Costa (1993)

 

 

Una storia qualunque, regia di Alberto Simone (2000)

 

 

Cortometraggio

 

Polifemo, regia di Alfredo Santucci (1998)

 

E’ stato doppiato da:

 

 

Arturo Dominici in Il medico della mutua Pino Caruso in Per grazia ricevuta Ferruccio Amendola in Così via

 

 

Sergio Tedesco in Chiedi perdono a Dio… non a me Corrado Gaipa in Cinque figli di cane