Download
Rinaldo Agazzi.pdf
Documento Adobe Acrobat 95.8 KB

 

 

Rinaldo Agazzi

Mapello, 30 ottobre 1857 – Bergamo, 24 maggio 193

 

Rinaldo fu allievo di Enrico Scuri dell'Accademia Carrara di Bergamo, in seguito frequentò l'Accademia Libera di Roma, diretta da Mino Maccari. Ha aderito prima al verismo, per poi dedicarsi al ritratto. Partecipa  numerose mostre in Italia e all'Estero,fra le tante personali allestite va ricordata quella di Milano nel 1941 con prefazione di R. Gioli e G. Cerrina.

 

Opere 

 

Giovane  contadina

 San Giovanni Bianco 

L'idiota

Tre fanciulle 

 

Bibliografia 

 

V. Marini Lodola, R. A., in Riv. di Bergamo, X, anno 1931.

R. Bassi-Rathgcb, R. A., ibid., XV, anno 1936.

G. Marangoni, A. R., in La cultura moderna, XLVI, anno 1937.

P. Landi, R. A., maestro della pittura bergamasca, in Riv. di Bergamo, XVIII.

R. Bassi-Rathgeb, I pittori R. e Ermenegildo Agazzi, Bergamo, anno 1947.

U. Thieme-P. Becker, Allgem. Lexikon der bildenden Künstler. I.

A. M. Comanducci, Diz. illust. dei pittori e incisori ital. moderni, I, Milano anno 1945.

 

U. Galetti-E. Camesasca, Encicl. della Pitt. ital., I.