Download
Aurelio Craffonara.pdf
Documento Adobe Acrobat 114.9 KB

Aurelio Craffonara

 

Gallarate, 1875 - Genova, 1945

 

Si trasferì a Genova da bambino e vi frequentò i Corsi dell’Accademia di Belle Arti di Genova, dove fu allievo di Tammar Luxoro. All’età di circa vent’anni avvia la carriera di illustratore in riviste satiriche, con lo psuedonimo di Lelo, in cartelloni, manifesti, cartoline e sopratutto in decine di libri per l’infanzia , di divulgazione storica e geografica. La sua ultima opera illustrata fu I Promessi Sposi,dalla collaborazione con riviste umoristiche sviluppò un tratto vagamente grottesco o caricaturale, che caratterizza numerose sue opere. Collabora con la rivista Il Successo come critico d’arte con lo pseudonimo Pallestrina Goito. All’attività di illustratore affiancò anche la pittura. Esordì con una mostra presso la Società di Belle Arti di Genova. Nel 1915 fu iscritto come professore di merito dell’Accademia ligustica di Belle Arti, partecipa a numerose esposizioni nazionali e internazionali, dove espone acquarelli. Le sue opere sono conservate al Museo d’arte Moderna di Genova – Nervi e nel Museo del Risorgimento e di Storia contemporanea di Milano.





Bibliografia



L. Menegazzi, Il manifesto italiano. 1882 – 1925, Milano

 

G.F. Bruno, La pittura in Liguria dal 18500 al Divisionismo, Genova, 1981